Inaugurata la sede Ugl di Terni con il segretario generale Canepone e l'On Polverini

Ast, Capone: “Governo sottovaluta situazione e andamento accordi” Continuiamo a chiedere verifica al Mise

“C’è una sottovalutazione da parte del governo della vertenza Ast di Terni, come più volte richiesto dai nostri rappresentanti di categoria e sul territorio, anche da parte nostra ribadiamo al ministero dello Sviluppo economico la necessità di un incontro con le organizzazioni sindacali sulla situazione produttiva e occupazionale delle Acciaierie, e sulle prospettive industriali”.

Sono considerazioni del segretario generale dell’Ugl, Francesco Paolo Capone, a margine dell’inaugurazione della nuova sede di Terni e alla luce della reiterata convinzione del Mise rispetto al buon andamento degli impegni assunti il 3 dicembre.

Capone ricorda come “i nostri sindacalisti hanno evidenziato più volte e congiuntamente con le altre sigle sindacali le anomalie sulla prosecuzione degli accordi che, va ricordato, vedono l’impegno delle istituzioni (ministero dello Sviluppo economico, del Lavoro e Enti locali)”.

“Come richiesto dai nostri sindacalisti appena ieri – conclude Capone - va fatta luce sui dati effettivi e su numeri ufficiali che l’azienda deve fornire, sugli esodi incentivati, sui volumi produttivi e sulla vendita di asset strutturali”.

22 maggio, 2015