Alcoa, Ugl: “Tempo di decidere, servono strategie industriali”

Alcoa, Ugl: “Tempo di decidere, servono strategie industriali” “Necessario piano di ampio respiro per comparto alluminio”

“E’ urgente mettere in campo progetti industriali di ampio respiro che rilancino la competitività delle realtà strategiche italiane, a partire dal comparto dell’alluminio, in forte sofferenza ormai da troppo tempo”. E’ quanto dichiarano in una nota congiunta il segretario confederale dell’Ugl, Ermenegildo Rossi, e il segretario nazionale dell’Ugl Metalmeccanici con delega alla Siderurgia, Daniele Francescangeli, al termine dell’audizione presso la X Commissione del Senato sull’industria dell’alluminio primario in Italia. “Il caso della vertenza Alcoa – spiega Rossi – è l’esempio evidente di come una società che opera in un settore fondamentale per la domanda interna, e che deve affrontare il mercato globale, subisca forti danni competitivi a causa delle lacune strutturali del sistema Paese. Sono pertanto urgenti politiche infrastrutturali e sul costo dell’energia, oltre una seria pianificazione industriale che preveda investimenti concreti: soltanto dopo si potrà parlare di vera riqualificazione”. “E’ inoltre necessario – prosegue – un rafforzamento del peso dell’esecutivo italiano nelle decisioni europee, finalizzato all’elaborazione di normative volte a salvaguardare e non a distruggere la nostra competitività industriale”. Per Francescangeli, “non si può continuare a trovare ‘soluzioni-tampone’, come dimostra il caso Alcoa. Chiediamo con forza un’accelerazione dei tempi per la chiusura dell’accordo con Glencore, e soluzioni efficaci e definitive sul futuro della società e dei suoi lavoratori, anche perché gli ammortizzatori sociali stanno per scadere e non ci sono ancora certezze all’orizzonte per i dipendenti diretti e dell’indotto. Si tratta di persone che vivono in un territorio oramai messo in ginocchio dalla crisi”.

14 aprile, 2015 | Categoria: Attualità, Metalmeccanici, UGL